Verso un nuovo calendario dello switch-off

È ufficialmente slittato lo switch off del digitale terrestre.
A seguito di una consultazione tra il MISE ed i diversi rappresentanti del mondo della TV, l’obbligo di spegnimento della codifica MPEG-2 in favore dell’MPEG-4 su standard DVB-T, originariamente previsto per l’ormai imminente 1° settembre 2021, subirà uno slittamento, così come il passaggio obbligatorio al nuovo standard di trasmissione DVB-T2, che era pianificato per il 30 giugno 2022.
Le nuove date verranno fissate dal MISE con successivi provvedimenti, anche sulla base del monitoraggio del tasso di sostituzione del parco ricevitori installato, tasso che dovrebbe avere un’accelerazione grazie al recente decreto che riconosce un bonus di 100€, senza limiti di reddito, per l’acquisto di una nuova TV, avendone rottamata una obsoleta.
Nella stessa direzione andrà sicuramente anche il passaggio volontario alla codifica MPEG-4 annunciato dalle principali emittenti per alcune delle proprie reti a partire dalla metà di ottobre 2021.
Rimane invece confermata la cessione della banda 700 MHz alla telefonia mobile, in calendario dal 1° luglio 2022.
HD Forum Italia
Il Presidente di HD Forum Italia Benito Manlio Mari ha ricordato l’importante contributo dato dall’Associazione durante tutto percorso di profilazione dei requisiti per i ricevitori televisivi raccolti nell’UHD Book. HDFI ha sempre guardato alla specifiche con equilibrato anticipo e armonizzando la condivisione tra gli attori della filiera televisiva, rappresentata dall’industria e dai broadcaster italiani.
L’impegno del Forum rimane costante, sempre indirizzato alla innovazione delle tecniche e pronto a confrontarsi con gli organismi e le istituzioni per offrire impegno e competenza.

About Post Author