Comunicato Stampa UHD BOOK 1.0 – Volume Unico

La visione “olistica” della TV multipiattaforma. Il nuovo paradigma NGX: altissima definizione per immagini, audio e interattività.

Scarica il comunicato stampa

Roma, 19 Dicembre 2017 – Un nuovo contributo d’avanguardia sulla “visione della TV del futuro” viene annunciato oggi da HD FORUM ITALIA (HDFI), con l’uscita di Ultra HD BOOK 1.0 – Volume Unico, redatto in collaborazione con Confindustria Radio TV (CRTV). Il compendio tecnico è l’ultimo nato di una collana che contiene le specifiche destinate ai produttori dei ricevitori televisivi per rispondere ai requisiti del sistema multipiattaforma TV in Italia.

Frutto delle attività del Joint Technical Group (organismo tecnico costituito in seno a HDFI), il Book è un decisivo contributo allo sviluppo dell’Ultra HD, in prima linea rispetto all’affermazione degli standard internazionali che interessano le nuove tecnologie dell’immagine (HDR, WCG, HFR) e del suono (NGA).

Ultra HD Book 1.0 – Volume Unico, rappresenta una nuova generazione di specifiche che considera l’unicità della televisione attraverso una concezione multipiattaforma –  via satellite, via digitale terrestre e via broadband – per garantire all’utente una esperienza di visione unica, integrata, innovativa e coinvolgente, grazie all’altissima definizione delle immagini, al suono immersivo di ultima generazione ed alle performance fornite dall’interattività (HbbTV 2).

La raccolta di specifiche tecniche garantirà al consumatore una scelta di tecnologia innovativa e durevole, anche in vista del cambio tecnologico riguardante il digitale terrestre di prima generazione, che avverrà nel 2022, così da fornire ai produttori le indicazioni utili per immettere ricevitori TV compatibili sul mercato Italia.

«La nostra ambizione è sempre stata quella di andare incontro al futuro delle tecnologie e di salvaguardare il mercato e i consumatori dal rischio di un’evoluzione non governata da standard all’avanguardia largamente condivisi dall’industria”, dichiara Benito Manlio Mari, Presidente di HDFI. “ll Volume Unico è il risultato di un anno di intenso lavoro a cui hanno contribuito oltre ottanta esperti provenienti da tutto il mondo e ha già suscitato grande interesse nei principali organismi internazionali come DVB, EBU e HbbTV, presso i principali stakeholder italiani e europei»

Innovativa la definizione del paradigma NGX“Next Generation Experience”, a significare che l’Ultra Alta Definizione, unitamente alle tecnologie HDR, WCG, HFR, NGA e HbbTV 2 è un mix formidabile di soluzioni d’avanguardia, applicabili agli apparati di ripresa, alla relativa strumentazione di produzione audiovisiva, ai contenuti dei programmi già disponibili in library dedicate, ai ricevitori TV e agli schermi di nuova generazione. Soluzioni, che nel complesso dimostrano e stimolano una rinnovata user experience per la fruizione e interazione di contenuti e servizi.

«L’associazione HbbTV si congratula con HDFI per la pubblicazione dell’Ultra HD Book 1.0 – Volume Unico. E’ di grande valore l’aver realizzato la prima specifica che unifica i servizi broadcast con canali UHD e i servizi HbbTV – sottolinea Klaus Illigner, Presidente di HbbTV Association. “E’ un risultato di rilievo che l’Ultra HD Book 1.0 includa tutto l’ecosistema HbbTV 2, destinato a  rafforzare il lancio globale della nuova interattività nelle piattaforme TV».

Ultra HD Book 1.0 – Volume Unico


Contatti:
Web: www.hdforumitalia.it – Email: info@hdforumitalia.it

Incaricato dei rapporti con la  stampa per conto di HDFI:
Eugenio Bonanata +39 349 29 48 54 –
eubonanata@gmail.com

Associazione HD Forum Italia:
Fondata allo scopo di “promuovere, sostenere, presentare e diffondere l’uso di contenuti audiovisivi e multimediali, nonché prodotti e tecnologie in Alta Definizione”, l’associazione HD Forum Italia ha seguito il percorso evolutivo dell’Alta Definizione producendo un’importante letteratura tecnica che ha dato origine alla collezione HD Book (HD Book Collection): serie di guide, protocolli e documenti con specifiche raccomandazioni che negli anni sono diventati una bussola preziosa per produttori e broadcaster.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page